salta al contenuto

Rinuncia all’eredità

COS'E'

Il servizio si occupa di ricevere le istanze di rinuncia dell’eredità nel caso in cui il chiamato all’eredità non intenda accettarla.

A COSA SERVE

L’istituto risponde all’esigenza di consentire al chiamato all’eredità di rinunciarvi espressamente nel caso in cui, ad esempio, i debiti del defunto sono superiori ai crediti.

CHI

Gli eredi, il genitore o il tutore se la rinuncia viene fatta per minori, interdetti e inabilitati: in questo caso è necessaria l’autorizzazione del Giudice Tutelare del luogo di residenza del minore o del tutore.

COSA DEVO FARE PER

Occorre essere chiamati all’eredità.

È necessario avere:

  • 1 marca da bollo da € 16,00
  • certificato di morte
  • certificato ove risulta l’ultima residenza o domicilio del defunto o autocertificazione ex DPR 445/2000
  • codice fiscale del defunto
  • codice fiscale e documento di identità del rinunciante
  • in caso di rinuncianti minori o incapaci copia autentica dell’autorizzazione del Giudice Tutelare e codici fiscali dei minori o degli incapaci
  • in caso di successione testamentaria copia autentica del testamento

Dopo aver reso la dichiarazione davanti al cancelliere, occorre effettuare il versamento di € 200,00 con mod. F23, ritirando in cancelleria il fac-simile per la sua compilazione, e riconsegnarlo, dopo il versamento, lo stesso giorno.

MODULISTICA

Non disponibile

COME FUNZIONA

La rinuncia può essere ricevuta solo dal Tribunale del luogo in cui si è aperta la successione (ultimo domicilio del defunto) o da un notaio su tutto il territorio dello Stato.

E’ opportuno effettuare la rinuncia prima della presentazione della denuncia di successione o comunque prima di dividere l’eredità.

E’ possibile effettuare un atto unico di rinuncia per ogni grado di parentela (es. tutti i fratelli insieme ). Tutti i rinuncianti devono comparire personalmente..

Il chiamato all’eredità si reca in cancelleria su appuntamento (da prendere, previa registrazione, attraverso l'apposito gestionale presente in home page del sito sotto l'area news) e dichiara di voler rinunciare all’eredità davanti al cancelliere.

La rinuncia può essere revocata recandosi direttamente in cancelleria. I costi dell'atto di revoca della rinuncia sono i medesimi dell'atto di rinuncia stessa, con l'unica eccezione che per la revoca della rinuncia si redigono atti singoli per ogni singolo revocante.

A CHI DEVO RIVOLGERMI

REFERENTE URP: Antonella Ruta

RESPONSABILE DEL SERVIZIO: Antonino Santalucia

+39 055 799 6516

DOVE

Accesso B - Piano 03  Stanza I 16b

ORARI DI APERTURA

consultare la pagina "Uffici e Cancellerie"

ASSISTENZA LEGALE

Non necessaria.

COSTI

Ad avvenuta registrazione da parte del locale Ufficio del Registro (circa 20 gg. dalla stesura) è possibile ritirare copia dell'Atto facendone richiesta presso la Cancelleria.

Se c’è urgenza (ritiro il giorno stesso della richiesta):

  • 1 marca da bollo da € 16,00
  • 1 marca da bollo da € 34,89

Senza urgenza (ritiro dopo 3 gg. dalla richiesta):

  • 1 marca da bollo da € 16,00
  • 1 marca da bollo da €  11,63

NORMATIVA

artt. 321-374 -394 -519 -527 c.c.